Se la ricchezza è donna: sei storie di successo in rosa

10:20 am

30 ottobre 2018

Pecunia non olet dicevano gli antichi romani, tanto più se a crearlo dal nulla o a gestirlo in arrivo da cospicue fortune sono delle eleganti e affascinanti signore. Dei 2.208 miliardari presenti nella 32ma classifica stilata da Forbes, 256 sono appunto donne. Il loro patrimonio complessivo è di un trilione di dollari, in crescita del 20% rispetto all’anno precedente. Alcune di loro gestiscono eredità di importanti dinastie finanziarie o industriali, mentre molte di loro hanno cominciato completamente da zero e in diversi i casi non sono americane. Ecco le storie più interessanti.

(c) www.MichaelBrochstein.com 3005323

Alice Walton
Sul podio della classifica delle donne più ricche al mondo c’è lei, la 69enne americana Alice Walton, con un patrimonio di 46 miliardi di dollari. Figlia di Sam Walton, fondatore della grande catena di distribuzione Walmart. Lasciata ai due fratelli la gestione delle attività finanziarie, preferisce dedicarsi all’arte, passione che coltiva da quando era bambina: si narra che a 10 anni abbia comprato per due dollari una copia di Picasso, il primo pezzo – se così si può dire – di quella che oggi è una delle raccolte più belle e preziose. Possiede infatti una collezione che vale 500 milioni di dollari che include opere di Andy Warhol, Norman Rockwell e Georgia O’Keeffe, custodite nel museo da lei fondato nel 2011, il Crystal Bridges.

PARIS, FRANCE – MARCH 18: Francoise Bettencourt Meyers standing between her husband Jean-Pierre Meyers (L) and Chairman & Chief Executive Officer of L’Oreal and Chairman of the L’Oreal Foundation Jean-Paul Agon (R) attend the ‘L’Oreal-UNESCO Awards 2015 for Women in Science at La Sorbonne on March 18, 2015 in Paris, France. (Photo by Bertrand Rindoff Petroff/Getty Images)

Françoise Bettencourt Meyers

Con un patrimonio di 42,2 miliardi di dollari, la seconda donna più ricca al mondo e prima d’Europa è la 64enne francese Françoise Bettencourt Meyers, figlia della scomparsa Liliane Bettencourt, Madame l’Oreal. L’impero cosmetico venne fondato dal nonno, il chimico Eugene Schueller, nel 1909, e lei Françoise, è cresciuta all’ombra di una madre che ha sempre snobbato l’associazione automatica con il denaro e a chi la definiva “ricca” rispondeva: “È una brutta parola, preferisco definirmi fortunata”.

Diane Hendricks, Chief Executive Officer of ABC Supply Co., smiles during a company meeting at a hotel in Rosemont, Illinois, U.S. on Wednesday, March 4, 2015. Hendricks, whose ABC Supply is based in Beloit, Wis., is
Wisconsin Republican Governor Scott Walkers biggest individual political benefactor. Photographer: John McCormick/Bloomberg via Getty Images

Diane Hendricks

Tra le self made women, invece, una storia singolare è quella della 71enne americana Diane Hendricks (patrimonio netto di 6,2 miliardi di dollari). Con il defunto marito ha fondato la ABC Supply, una delle più grandi compagnie private d’America. Cresciuta in una fattoria del Wisconsin con studi solo fino ai 16 anni, ha avuto un figlio appena adolescente e ha iniziato la carriera come agente immobiliare. Ha costruito una fortuna in una sola generazione.

DONGGUAN, CHINA – JUNE 21: Lens Technology chairman Zhou Qunfei speaks at an industry investment conference held by Dongguan government on June 21, 2018 in Dongguan, Guangdong Province of China. (Photo by VCG)

Zhou Qunfei

Una infanzia non semplice è stata anche quella della 48enne cinese Zhou Qunfei: orfana di mamma in tenera età, ha lasciato da adolescente gli studi per iniziare a lavorare in una fabbrica di lenti. Lì ha imparato così bene il mestiere da riuscire a mettere in piedi, dopo qualche anno, la sua piccola azienda. Ma non si è accontentata: intuendo dove andava il mercato degli smartphone, l’ha convertita in una manifattura di vetri per cellulari. Lavorando per clienti come Apple, Samsung, LG, Microsoft e Nokia, oggi ha un patrimonio di 7,8 miliardi di dollari.

Jayshree Ullal, CEO and President of Arista Networks during an interview on December 11, 2014 (Photo by: Scott Mlyn/CNBC/NBCU Photo Bank via Getty Images)

Jayshree Ullal

La 57enne Jayshree Ullal è nata a Londra, ma è cresciuta in India e ora è una delle donne più ricche d’America, dove risiede. Dopo essere stata ai vertici di Cisco Systems, dieci anni fa è diventata amministratrice delegata della potente società di reti informatiche Arista Networks. La ricchezza, da lei costruita integralmente da zero, è di 1,3 miliardi di dollari.

U.S. Vice President Mike Pence, center, stands for a photograph with Fatih Ozmen, owner and chief executive officer of Sierra Nevada Corp., right, and Eren Ozmen, president of Sierra Nevada Corp., during a tour of the SNC exhibit at the 34th Space Symposium in Colorado Springs, Colorado, U.S., on Monday, April 16, 2018. Pence stated that space exploration is essential to national security, and that the U.S. will lead the world into space once again. Photographer: Matthew Staver/Bloomberg

Eren Ozmen

Di origini turche è la 60enne Eren Ozmen. Arrivata negli Usa come studentessa, ha terminato il suo MBA nel 1985, nell’Università del Nevada. Ha iniziato a lavorare nella compagnia aerospaziale e difesa Sierra Nevada Corp, azienda che ha acquisito insieme al marito, Fatih, nel 1994. L’ex immigrata ha alle sue dipendenze oltre 3mila lavoratori in 33 sedi e un patrimonio di 1,5 miliardi di dollari.

 

Hungry (Green) Minds

Siamo convinti che i piccoli gesti facciano la differenza.
Perciò quando la navigazione è inattiva, appare la schermata di risparmio energetico.
Il tuo monitor consuma meno e l’ambiente ne trae beneficio.

Clicca un qualsiasi punto dello schermo per riprendere la navigazione.

WordPress Video Lightbox