Le regole da seguire in una strategia multi assets

Tendersetter

9:30 am

20 giugno 2019

Diversificare l’investimento è generalmente una buona strategia per contrastare eventuali periodi di crisi. Non a caso, una conseguenza della crisi finanziaria del 2008 è stato l’aumento eccezionali dei cosiddetti fondi multi assets. La maggior parte degli investitori, prima della “crisi Lehman”, utilizzavano un approccio più convenzionale, investendo soprattutto in reddito fisso e azioni. Vi era anche la tendenza a trascurare fattori di rischio molto importanti, come duration, valuta e liquidità.

Non appena la crisi finanziaria si è abbattuta sui mercati di tutto il mondo, si è resa subito evidente l’inefficacia di questa strategia e gli investitori hanno notato come portafogli che apparivano ben diversificati, in realtà non lo erano affatto. Come disse Warren Buffet: “Puoi scoprire chi sta nuotando nudo solo quando la marea si ritira”.

In ogni caso, la crisi ha risvegliato con violenza il settore degli investimenti e i fondi multi assets sono emersi dalla marea come una possibile soluzione al problema. Come conseguenza, la domanda per questi prodotti è salita alle stelle e, con essa, l’offerta. Innumerevoli Società di Gestione del Risparmio hanno iniziato a istituire e proporre fondi multi assets, come Tendercapital Alternative VI. (Per acquisire informazioni descrittive e promozionali su Tendercapital Alternative VI, clicca sul link.)

Come muoversi tra le numerose proposte di fondi multi assets in concorrenza tra di loro? Seguendo alcune determinate regole ben precise.

Flessibilità e audacia

I punti di forza delle strategie multi asset possono essere ravvisati nella flessibilità e nell’audacia del gestore delle risorse affidategli dal risparmiatore. La combinazione di queste due caratteristiche può tradursi in un possibile successo dell’investimento. A volte è utile diminuire in maniera significativa un’asset allocation in azioni per minimizzare il rischio di ribasso per l’investimento e massimizzare i potenziali rendimenti.

Dinamicità

I mercati finanziari sono per loro natura mutevoli e un investitore preparato dev’essere pronto a reagire. Un fondo multi assets degno di fiducia dovrebbe avere un obiettivo di lungo termine al quale rimanere fedele anche nei periodi con fluttuazioni ridotte e valutare il potenziale impatto di politiche monetarie o rischi politici destabilizzanti.

Creatività

Non basta più incrementare la propria allocazione obbligazionaria per proteggersi dai ribassi, oggi bisogna mettere in atto meccanismi di protezione alternativi. Infatti, è importante che un investitore multi asset minimizzi i periodi di ribasso. Ciò significa reinventarsi continuamente. Fortunatamente, disporre di un mandato flessibile permette di attuare una serie di strategie di protezione. Ad esempio: opzioni put, gestione valutaria attiva e svariate strategie di copertura.

Tenacia

In un universo che riunisce 23 paesi, in cui tutte le classi di attivi vengono attentamente monitorate, esistono ampi margini per essere creativi. Le nuove opportunità vanno sempre considerate, per questo è bene non soffermarsi solo nell’universo dei fondi comuni tradizionali, ma esplorare anche quello dei fondi alternativi.

Hungry (Green) Minds

Siamo convinti che i piccoli gesti facciano la differenza.
Perciò quando la navigazione è inattiva, appare la schermata di risparmio energetico.
Il tuo monitor consuma meno e l’ambiente ne trae beneficio.

Clicca un qualsiasi punto dello schermo per riprendere la navigazione.

WordPress Video Lightbox