IL SOLE 24 ORE – Usai:” Il cambiamento per i media è epocale e io scommetto sull’audiovisivo”

Rassegna stampa IT @it

5:13 pm

23 marzo 2021

«Come per tutti i sardi, anche per me c’è un resto del mondo al di là del mare. Tutto ciò che sta oltre è uguale. È “il continente”». Fedele Usai, originario di Quartu Sant’Elena (Cagliari), ha 50 anni. E la sua è una di quelle storie in cui il presente arriva dopo tanti passaggi che ne fanno a più riprese un “ex”. Peraltro in posizioni per nulla banali: Leo Burnett, Tbwa, Fiat, fino all’ultimo step come amministratore delegato di Condé Nast in Italia. Comunicazione, comunicazione corporate come responsabile in una realtà come la Fiat di Sergio Marchionne, ancora comunicazione come Amministratore delegato di un’agenzia, fino all’editoria nel mare agitatissimo dei periodici alle prese con la tempesta scatenata dall’avvento del digitale. Tutto questo prima dell’attuale sfida che eminentemente richiama lo spirito dei tempi: quell’audiovisivo in cui i colossi d’oltreoceano dello streaming stanno dettando i tempi e contribuendo a modellare i gusti di oggi e chissà per quanto altro tempo ancora. Sulla Tenderstories in cui è entrato lo scorso gennaio come ad, e con una quota, Usai nutre grandi aspettative: «Ci sarà un’inevitabile dicotomia fra le grandissime realtà, player leader del mercato e chi riuscirà ad avere un ruolo da boutique. Noi puntiamo a questo».

Continua a leggere

Siamo convinti che i piccoli gesti facciano la differenza.
Perciò quando la navigazione è inattiva, appare la schermata di risparmio energetico.
Il tuo monitor consuma meno e l’ambiente ne trae beneficio.

Clicca un qualsiasi punto dello schermo per riprendere la navigazione.

WordPress Video Lightbox